Accedi

Utente

Password



Non ti sei ancora registrato?
Clicca qui per registrarti.

Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.

Siamo su...

Dove Siamo

 

Situata sulla sponda sinistra del fiume Bormida, al margine sud-occidentale della Provincia di Alessandria, all'altitudine di m. 164 s.l.m. e con una popolazione che supera le 20.000 unità, la città di Acqui Terme si estende per un'area di Kmq. 33.42.

Il paesaggio è dominato da dolci colline, sulle cui pendici prevale la coltivazione della vite. Nella parte pianeggiante si sviluppa il nucleo urbano.

Il territorio comunale confina a nord con la Provincia di Asti e con i Comuni di Alice Belcolle e di Ricaldone, ad est con i Comuni di Strevi e Visone, a sud con Visone, a sud con Visone, Cavatore e Melazzo, ad ovest con Melazzo, Terzo e la Provincia di Asti.

La città sorge in una posizione strategica all'incrocio di alcune strade importanti: la statale del Turchino che va da Asti a Nizza Monferrato, Acqui, Ovada e Voltri e quella della Val Bormida che da Alessandria porta fino a Savona, attraverso il Colle di Cadibona; infine quella del Sassello, da Acqui a Varazze e Savona per il Colle del Giovo, un percorso panoramico ma ricco di curve.

Il nucleo più antico è il Borgo Pisterna, adiacente al Borgo Nuovo e al Borgo San Pietro: rappresentano assieme l'attuale centro della città, che si è poi via via andato sviluppando sia verso la pianura che verso la collina.

In epoca più recente e al di là del fiume Bormida si è sviluppata la zona termale e dei Bagni, con l'Hotel Antiche Terme, sede di un grandioso parco, gli stabilimenti termali e numerosi alberghi, e le frazioni di Ovrano e Lussito

"Innanzi a tutti, o nobile Piemonte,

quei che a Sfacteria dorme e in Alessandria

diè a l'aure primo il tricolor,


Santorre di Santarosa.
"

G.Carducci Piemonte